Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More

Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More

Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More

Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More

Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More

Mercato Testaccio

Da qualche anno questo bel mercato coperto ha sostituito il vecchio all’aperto, lasciando libera una bella piazza che è diventata punto di ritrovo per gli abitanti del quartiere. Il mercato è frequentato dagli abitanti della zona (ricchi appartamenti e case popolari), dai lavoratori e dagli studenti dell’Università, la facoltà di Architettura di Roma Tre è dietro l’angolo, dagli impiegati degli uffici e dagli operatori dei magazzini ma anche da tantissimi turisti che vengono qui per riscoprire le tradizioni e la cultura romanesca. E’ ottima la qualità di macellerie (con molti piatti già pronti da mettere a cuocere), frutterie (con fagiolini o puntarelle preparate ..), piccole boutique e soprattutto posti per mangiare. C’è…
Read More

Mostra ” H2O e attimi… di luce”.

” H2O e attimi … di luce ” è una mostra collettiva realizzata con immagini dei soci di Grigio18% che si inserisce all’interno della manifestazione del Mese della Fotografia di Roma 2019. Il tema della mostra Il tema dell’acqua è stato scelto per omaggiare la Giornata Mondiale dell’Acqua,elemento simbolo della vita e bene indispensabile per la collettività, che si festeggia a partire dal 1992 ogni anno il 22 marzo . Hanno partecipato alla realizzazione della mostra: Carla Belli, Marco Biagioli, Luciano Caporale, Ugo Maria Cionfrinini, Daniele Cuminale, Emanuela D’aversa, Chiara Di Rosa, Francesco Ferruzzi, Annamaria Fraone, Francesca Frasca, Francesca Giagu, Francesca Guccione, Antonello Guerrini, Alessandro Ioannucci, Stefano Latini, Claudio Limiti,…
Read More

Trabocco

«La macchina pareva vivere d'armonia propria, avere un'aria e un'effige di corpo d'anima» (Gabriele d'Annunzio: Il trionfo della morte). Il trabocco o trabucco (nelle varianti abruzzesi e molisane detto anche bilancia,  travocco, caliscendi)  è un'antica macchina da pesca tipica delle coste abruzzesi, molisane, garganiche. Alcune sono tutelate come patrimonio monumentale di proprietà pubblica o, quelle private, utilizzate come ristoranti. Sulle origini del nome vi sono diverse ipotesi. Una derivazione del nome è: tra-bocco cioè tra i buchi (i pali di sostegno sono infissi tra i buchi delle rocce della costa). Il termine deriva anche da quello della rete utilizzata ossia da trabocchetto (usato anche nell'uccellagione) ed è sinonimo di 'trappola'…
Read More

Spoleto – Maratona fotografica

Dal 15 al 17 giugno 2018 si è svolta una maratona fotografica nella splendita città di Spoleto (Perugia - Italia). Una gara fotografica nella quale venivano assegnati 8 temi comuni e i concorrenti dovevano presentare una foto per ogni tema. Ho scritto questo articolo prima della pubblicazione dei risultati perchè a me non interessa la posizione raggiunta nella gara in quanto è stata una esperienza bellissima in una location eccezionale. Di seguito le mie fotografie in gara con il tema e le indicazioni nelle info: [Best_Wordpress_Gallery id="77" gal_title="Spoleto 01"] SPOLETO (PG - Italia) Centro degli umbri, conquistato dai romani durante la terza guerra sannitica, Spoleto divenne colonia latina nel 241…
Read More

Sperlonga

(Špëlònghë in dialetto locale) è un comune italiano di circa 3.500 abitanti della provincia di Latina nel Lazio meridionale, ai limiti sud della pianura pontina. Fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Sperlonga sorge su uno sperone di roccia, la parte finale dei Monti Aurunci, che si protende nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta confluendo nel Monte di San Magno. Il territorio circostante è perlopiù pianeggiante. La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose e spesso, raggiungibili solo in barca. Al di là del paese si stende la spiaggia di Angolo,…
Read More

Civita di Bagnoreggio (VT) – La città che muore

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio (VT) nel Lazio - Italia, è considerato uno dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Si trova nella valle dei calanchi un'area situata tra il lago di Bolsena e la valle del Tevere a circa 100 Km da Roma e fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Abitata da sole pochissime persone (sembrerebbero una decina) e situata in posizione isolata ed è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale, in cemento armato, costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata…
Read More
error: Content is protected !!