Pizzoli forever

Pìzzoli (Pìzzuli in dialetto aquilano) è un comune italiano della provincia dell'Aquila in Abruzzo (Italy). Oggi il 50% del territorio comunale fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Situato ad un'altitudine di 740 m s.l.m., nella vallata del fiume Aterno le cui sorgenti si trovano sul suo territorio, conta 4074 residenti, ma ha una popolazione attuale, comprensiva di domiciliati e studenti, superiore ai 7.000 abitanti (Istat 2012), presentandosi come il comune più popoloso dell'alto Aterno ed il secondo (dopo il capoluogo L'Aquila) dell'intera conca aquilana. La cittadina è formata da cinque complessi abitativi: Pizzoli (Rajolu) con i suoi rioni: Villa Re (Caerè), Villa Perilli (Caepiriju), Villa Toppo (Caetoppu), Villa Ospedale (La Illa), Castellina (Castillina), Villa S.Pietro (Santu Petri) e Villa Mazza (Caemazza);  Marruci, anch’esso con…
Read More

Rocca Calascio

Rocca Calascio è una rocca situata in Abruzzo, in provincia dell'Aquila, nel territorio del comune di Calascio, all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a un'altitudine di 1.460 metri s.l.m. È conosciuta per la presenza della rocca, una delle più elevate d'Italia, e dell'antico borgo medioevale sottostante, oggi disabitato. Da Wikipedia. E' un luogo mistico e la sua atmosfera è indimenticabile, specialmente d'inverno. Guarda le fotografie e grazie per commenti, suggerimenti e critiche [Best_Wordpress_Gallery id="91" gal_title="Rocca Calascio"]
Read More

Quartiere Garbatella a Roma

L'origine del nome Garbatella è tuttora oggetto di discussione: secondo un'ipotesi molto diffusa, il quartiere prenderebbe il nome dall'appellativo ("Garbata Ostella") dato alla proprietaria di un'osteria che sarebbe stata particolarmente "garbata" con i pellegrini che chiedevano ostello per raggiungere la Basilica di San Paolo fuori le mura. Altra ipotese, con qualche fondamento scientifico, fa riferimento al tipo di coltivazione della vite detto "a barbata" o "a garbata", nella quale le viti vengono appoggiate ad alberi di acero od olmo, in uso nei terreni detti "Tenuta dei 12 cancelli" della zona. Dopo la prima guerra mondiale Roma visse una fase di grande sviluppo edilizio, paragonabile per alcuni versi a quella del secondo dopoguerra.…
Read More

Pizzoli forever

Pìzzoli (Pìzzuli in dialetto aquilano) è un comune italiano della provincia dell'Aquila in Abruzzo (Italy). Oggi il 50% del territorio comunale fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Situato ad un'altitudine di 740 m s.l.m., nella vallata del fiume Aterno le cui sorgenti si trovano sul suo territorio, conta 4074 residenti, ma ha una popolazione attuale, comprensiva di domiciliati e studenti, superiore ai 7.000 abitanti (Istat 2012), presentandosi come il comune più popoloso dell'alto Aterno ed il secondo (dopo il capoluogo L'Aquila) dell'intera conca aquilana. La cittadina è formata da cinque complessi abitativi: Pizzoli (Rajolu) con i suoi rioni: Villa Re (Caerè), Villa Perilli (Caepiriju), Villa Toppo (Caetoppu), Villa Ospedale (La Illa), Castellina (Castillina), Villa S.Pietro (Santu Petri) e Villa Mazza (Caemazza);  Marruci, anch’esso con…
Read More

Rocca Calascio

Rocca Calascio è una rocca situata in Abruzzo, in provincia dell'Aquila, nel territorio del comune di Calascio, all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a un'altitudine di 1.460 metri s.l.m. È conosciuta per la presenza della rocca, una delle più elevate d'Italia, e dell'antico borgo medioevale sottostante, oggi disabitato. Da Wikipedia. E' un luogo mistico e la sua atmosfera è indimenticabile, specialmente d'inverno. Guarda le fotografie e grazie per commenti, suggerimenti e critiche [Best_Wordpress_Gallery id="91" gal_title="Rocca Calascio"]
Read More

Quartiere Garbatella a Roma

L'origine del nome Garbatella è tuttora oggetto di discussione: secondo un'ipotesi molto diffusa, il quartiere prenderebbe il nome dall'appellativo ("Garbata Ostella") dato alla proprietaria di un'osteria che sarebbe stata particolarmente "garbata" con i pellegrini che chiedevano ostello per raggiungere la Basilica di San Paolo fuori le mura. Altra ipotese, con qualche fondamento scientifico, fa riferimento al tipo di coltivazione della vite detto "a barbata" o "a garbata", nella quale le viti vengono appoggiate ad alberi di acero od olmo, in uso nei terreni detti "Tenuta dei 12 cancelli" della zona. Dopo la prima guerra mondiale Roma visse una fase di grande sviluppo edilizio, paragonabile per alcuni versi a quella del secondo dopoguerra.…
Read More

Pizzoli forever

Pìzzoli (Pìzzuli in dialetto aquilano) è un comune italiano della provincia dell'Aquila in Abruzzo (Italy). Oggi il 50% del territorio comunale fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Situato ad un'altitudine di 740 m s.l.m., nella vallata del fiume Aterno le cui sorgenti si trovano sul suo territorio, conta 4074 residenti, ma ha una popolazione attuale, comprensiva di domiciliati e studenti, superiore ai 7.000 abitanti (Istat 2012), presentandosi come il comune più popoloso dell'alto Aterno ed il secondo (dopo il capoluogo L'Aquila) dell'intera conca aquilana. La cittadina è formata da cinque complessi abitativi: Pizzoli (Rajolu) con i suoi rioni: Villa Re (Caerè), Villa Perilli (Caepiriju), Villa Toppo (Caetoppu), Villa Ospedale (La Illa), Castellina (Castillina), Villa S.Pietro (Santu Petri) e Villa Mazza (Caemazza);  Marruci, anch’esso con…
Read More

Rocca Calascio

Rocca Calascio è una rocca situata in Abruzzo, in provincia dell'Aquila, nel territorio del comune di Calascio, all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, a un'altitudine di 1.460 metri s.l.m. È conosciuta per la presenza della rocca, una delle più elevate d'Italia, e dell'antico borgo medioevale sottostante, oggi disabitato. Da Wikipedia. E' un luogo mistico e la sua atmosfera è indimenticabile, specialmente d'inverno. Guarda le fotografie e grazie per commenti, suggerimenti e critiche [Best_Wordpress_Gallery id="91" gal_title="Rocca Calascio"]
Read More

Quartiere Garbatella a Roma

L'origine del nome Garbatella è tuttora oggetto di discussione: secondo un'ipotesi molto diffusa, il quartiere prenderebbe il nome dall'appellativo ("Garbata Ostella") dato alla proprietaria di un'osteria che sarebbe stata particolarmente "garbata" con i pellegrini che chiedevano ostello per raggiungere la Basilica di San Paolo fuori le mura. Altra ipotese, con qualche fondamento scientifico, fa riferimento al tipo di coltivazione della vite detto "a barbata" o "a garbata", nella quale le viti vengono appoggiate ad alberi di acero od olmo, in uso nei terreni detti "Tenuta dei 12 cancelli" della zona. Dopo la prima guerra mondiale Roma visse una fase di grande sviluppo edilizio, paragonabile per alcuni versi a quella del secondo dopoguerra.…
Read More
error: Content is protected !!